Isole Eolie 7 giorni

VACANZE IN BARCA ISOLE EOLIE

NOLEGGIO BARCHE A VELA ISOLE EOLIE

Programma di viaggio (consigliato) per una settimana di noleggio barche Palermo-Eolie-Palermo

Imbarcandovi da Palermo potete raggiungere facilmente le isole Eolie.

Eccovi un itinerario pensato appositamente per voi (abbiamo calcolato il tempo percorrendo le distanze con una velocità media di 6 nodi):

 1° giorno – Palermo Imbarco ore 18:00. Sistemazione a bordo e briefing informativo. Libera scelta se partire subito dopo il check-in o pernottare la notte in marina trascorrendo una serata in uno dei caratteristici locali palermitani mangiando il famoso panino con la milza e come dessert il famosissimo Cannolo di ricotta.

2° giorno – Cefalù (  31 miglia, ca. 4,30 ore) Partenza ore 08:00 ca. e rotta verso Cefalù. Durante la navigazione possibile soste nella bellissima baia di Porticello o di Santa Flavia per un tuffo indimenticabile nelle sue acque limpide e una visita veloce nel suggestivo paesino. Dopo la breve sosta si arriva nel tardo pomeriggio a Cefalù. A libera scelta l’ormeggio nel porticciolo o in rada.  Costo medio ormeggio: 60€ per le barche a vela. Cefalù è una piccola città di mare, con un pittoresco porticciolo dal quale si osserva il caratteristico fronte a mare della città murata, con gli archi che fanno da ricovero alle barche. Numerosi musei e chiese da visitare. Tanto buon pesce fresco, offerto praticamente in tutti i ristoranti sul lungomare, vi consigliamo la splendida terrazza sul mare dello Scoglio Ubriaco per gustarlo in un’atmosfera indimenticabile. Da non perdere il salmone con salsa agrodolce di miele e pepe verde e l’insalata di cuori di carciofo con le scaglie di parmigiano. Semplici e memorabili  

3° giorno – Vulcano ( 45 miglia, ca.  7 ore) In mattinata partenza per Vulcano dove si approda nel primo pomeriggio. Si può ormeggiare nei pressi dello “Scoglio della Quaglia” da dove con il tender sarà possibile effettuare la visita della splendida e suggestiva “Grotta del Cavallo” e della “Piscina di Venere”. Più tardi si potrebbe navigare alla volta delle “Sabbie nere” da dove sarà possibile raggiungere le piscine termali. Vi consigliamo l’escursione sul cratere da dove si può godere di uno dei tramonti più suggestivi dell’intero globo!  Cena e pernottamento in rada a Vulcano

4° giorno – Lipari  ( 03 miglia, ca. 10 min.) In mattinata rotta verso Lipari, la  più grande delle isole Eolie, per fermarsi ai “Faraglioni” dove con il tender sarà possibile fare un magnifico giro fra grotte e splendidi calette! Si continua a fare il giro dell’isola fino a fermarsi alle note Pomici per un suggestivo bagno nelle acque turchesi che caratterizzano il luogo.  In serata si potrà ormeggiare al suggestivo porto vecchio del paese di Lipari noto come “Marina Corta” e passare una magnifica serata tra cene e shopping.

5° giorno – Salina – Panarea ( 9 miglia, ca,  1,3 ore) In mattinata partenza alla volta di Salina dove potrete trascorrere una mezza giornata di mare in assoluto relax e godimento del mare. Potete spotarvi di volta in volta lungo la costiera Nord di Salina con sosta alla fonda innanzi a Lingua/S. Marina di Salina per la visita della vecchia Salina e per degustare le famose ”Granite”  o il “Pane Cunzatu” di Alfredo.  Nel pomeriggio navigazione verso Panarea alla volta della splendida “Cala Junco” dove si può sostare per godere dello splendido mare, e perché no, per visitare le rovine dell’insediamento preistorico che sovrastala Cala. Cispostiamo poi per “Lisca Bianca” dove sarà possibile tuffarsi nelle scie di gas sulfureo che risalgono dal fondo del mare.  Navighiamo alla volta di “Basiluzzo” per la visita di uno degli Isolotti più belli dell’arcipelago. In serata vi potete fermare in rada davanti al paese di Panaera per una serata all’insegna de “La BellaVita”! In nottata navigazione verso Stromboli(08 miglia, ca. 20min.), uno dei pochi vulcani ancora attivi al mondo, per un escursione notturna in barca alla “Sciara del Fuoco”. Sarà il modo migliore per apprezzare le eruzioni vulcaniche che con una regolarità incredibile scagliano i lapilli rosso fuoco contro il nero del cielo dando vita a magnifici fuochi d artificio naturali.

6° giorno – Stromboli – Filicudi ( 31 miglia, ca. 4,30min.) Risveglio a Stromboli e navighiamo verso “Strombolicchio” per un tuffo negli abissi, e perché no..un veloce trekking per la visita del faro o del vulcano stesso. L’attività esplosiva persistente del vulcano è direttamente osservabile da poche centinaia di metri di distanza: un susseguirsi di esplosioni fragorose che proiettano in aria lapilli incandescenti costituendo uno spettacolo che fa dimenticare la fatica del cammino appena concluso. Eventuale possibilità di visitare anche il paesino di Stromboli. Pomeriggio rotta per Filicudi ed approdo al “Bue Marino” – una grotta e un tempo casa della foca monaca – che secondo la leggenda ospita un mostro che si nasconde nell’antro e fa sentire la sua presenza con rumorosi ruggiti. Visitandola si scoprirà che i “ruggiti” sono i giochi d’acqua contro la roccia. Pomeriggio pieno di mare mare ed ancora mare. In tarda serata rotta per Alicudi ed ormeggio in rada.

7° giorno  –Alicudi –  Mondello (34 miglia, ca. 5 ore) Il giro in barca ad Alicudi offre uno spettacolo di indimenticabile grandiosità, costituito dalle altissime e frastagliatissime balze. Godetevi Alicudi senza i rumori delle macchine….la vita scorre in base al movimento del sole e al mare.  Agli appassionati di pesca subacquea consigliamo qualche immersione nelle vicinanze dello Scoglio della Jalera; fra i pesci più pregiati abbondano aragoste, ariciole e cernie. Nel primo pomeriggio rotta su Palermo.  Arrivo per le 18:00 al Marina di Palermo.

8° giorno – Sbarco a Palermo Ore: 09:00 sbarco